Green pass

Dal 15 ottobre green pass obbligatorio anche per colf, badanti e babysitter

Il green pass diventa obbligatorio dal prossimo 15 ottobre anche per i lavoratori domestici. Colf, badanti e babysitter privi del documento non potranno continuare a lavorare. Lo ha deciso ieri il Governo, approvando all’unanimità l’apposito decreto (di cui trovate qui la bozza).

Continua a leggere
Sostegni per il datore di lavoro da CAS.SA.COLF

Da CAS.SA.COLF sostegni per il datore di lavoro non autosufficiente che necessiti di una badante e per la sostituzione maternità

Fino a 3.600 euro di rimborso per i datori di lavoro domestico che si trovano nella condizione di non autosufficienza, e un contributo di 300 euro per l’assunzione di un sostituto in caso di maternità dell’assistente familiare titolare.

Continua a leggere
La formazione incentivata

«Quattro chiacchiere in famiglia» – La formazione incentivata

La formazione di colf, badanti e babysitter diventa sempre più qualificante per gli assistenti familiari. Il Contratto collettivo nazionale del Lavoro domestico, rinnovato dalle parti sociali nel settembre 2020, prevede in questo senso più permessi per poter partecipare ai corsi organizzati grazie all’ente bilaterale Ebincolf.

Continua a leggere
Ferie dei lavoratori domestici

Ferie dei lavoratori domestici: ecco come sono disciplinate

Ferie dei lavoratori domestici. Inizia il periodo estivo delle vacanze, da tutti molto desiderate dopo il difficile periodo di restrizioni per la pandemia. Colf, badanti e babysitter regolarmente assunte debbono poterle organizzare in accordo con la famiglia presso cui lavorano. Il Contratto collettivo nazionale del lavoro domestico – rinnovato lo scorso settembre – dedica l’intero articolo 17 alla loro disciplina con diversi dettagli.

Continua a leggere
Report 2021 inps

Il report annuale Inps: i lavoratori domestici regolari in crescita del 7,5%

Colf, badanti e babysitter regolarmente assunti nel 2020 sono stati 920.722 (+7,5% rispetto al 2019). Effetto congiunto del lockdown e della “sanatoria” per gli stranieri, rileva l’Inps commentando l’annuale Osservatorio Italiano sul lavoro domestico diffuso in mattinata. L’Istituto di previdenza, inoltre, registra un aumento del +12,8% tra gli italiani, contro un +5,3% degli stranieri. Al Nord, dove si concentra il 50% delle assunzioni, la Lombardia si conferma la prima regione per occupati. Significativo, tuttavia, l’incremento delle regolarizzazioni nel Sud, con un balzo del +14%.

Continua a leggere
Una sede dell'Inps: nel 2021 non aumentano i contributi da versare per colf, badanti e babysitter

Lavoratori domestici: i contributi minimi non aumentano nel 2021. L’indice Istat del 18 gennaio è risultato negativo

I contributi minimi da versare ai lavoratori domestici nel 2021 non variano rispetto a quelli del 2020. Lo conferma l’Inps, dal momento che l’indice Istat pubblicato il 18 gennaio scorso è risultato negativo (-0,03).

Sul sito di Nuova Collaborazione potete trovare le tabelle aggiornate per colf, badanti e babysitter.

La lettera di assunzione

Il nuovo contratto in pillole: la lettera di assunzione

Dal primo ottobre 2020 la lettera di assunzione prevede, oltre a quanto già stabilito, che vengano specificati:

  • il livello di appartenenza
  • le mansioni
  • l’obbligatorietà del versamento dei contributi di assistenza contrattuale
  • l’eventuale presenza di impianti audiovisivi sul posto di lavoro
Continua a leggere
Decreto Restori-bis

Il decreto Ristori-bis prevede un bonus babysitter nelle zone rosse Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta e Calabria

Coronavirus: il decreto legge Ristori-bis, approvato dal Governo nella notte tra il 6 e il 7 novembre dal Consiglio dei Ministri, introduce ulteriori misure urgenti per fronteggiare le conseguenze dell’epidemia da Covid-19 in particolare dopo le restrizioni già in corso e alle quali attenersi fino al prossimo 3 dicembre.

Continua a leggere