Soggiorno temporaneo cittadini ucraini

PROTEZIONE TEMPORANEA PER I CITTADINI UCRAINI E RESIDENTI IN FUGA

Nuova Collaborazione nell’esprimere solidarietà e vicinanza al popolo ucraino e a tutte le famiglie che, direttamente o indirettamente, si trovano coinvolte nel conflitto in atto, segnala che giovedì 3 marzo il Consiglio dell’Unione Europea ha approvato all’unanimità l’applicazione di una norma che garantisce un permesso di soggiorno temporaneo alle persone in fuga dalla guerra in Ucraina.

È la cosiddetta “Protezione temporanea”, uno strumento legislativo di emergenza che darà diritto a tutte le persone che fuggono dall’Ucraina, anche se di diversa nazionalità, di ricevere un permesso di un anno per risiedere, lavorare, andare a scuola e usufruire dell’assistenza sanitaria nell’Unione Europea, rinnovabile di sei mesi in sei mesi fino a tre anni.
Ai profughi basterà dimostrare alle varie autorità nazionali di avere la cittadinanza ucraina o di risiedere in Ucraina da molto tempo, nel caso provengano da paesi diversi.

Approfondimento:

“Lamorgese al Gai di Bruxelles: occorre un’Europa solidale, questa è l’occasione per dimostrarlo”Fonte: Ministero dell’Interno