Assistenza non autosufficienti

Il nuovo contratto in pillole: l’assistenza a più persone non autosufficienti

L’assistenza a più persone non autosufficienti è contrattualmente ammissibile. Cioè è una possibilità prevista dal Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro domestico siglato l’8 settembre 2020 dalle parti sociali.

Tuttavia, è gravoso assistere più di una persona non autosufficiente. Per questo motivo il nuovo CCNL prevede che i lavoratori conviventi – inquadrati nei livelli C super e D super, che assistono più di una persona non autosufficiente – abbiano diritto a decorrere dal primo ottobre 2020 un’indennità di € 100 in aggiunta alla retribuzione minima contrattuale. Lo prevede l’articolo 34, comma 4.

Il lavoratore non convivente, invece, avrà diritto a una indennità di € 0,58 all’ora.

Questa indennità è assorbibile da un eventuale superminimo individuale di miglior favore percepito dall’assistente familiare.