contratto collettivo babysitter

Il nuovo contratto in pillole: la babysitter

La babysitter, a differenza del precedente Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro domestico, viene ora inquadrata nel livello BS nel quale sono ricompresi gli assistenti familiari che assistono persone autosufficienti o bambini.

La retribuzione minima contrattuale della baby sitter risulta quella prevista nella tabella relativa al livello BS. Con una precisazione: la babysitter convivente che assiste bambini fino al compimento del sesto anno di età avrà diritto a decorrere dal 1° ottobre 2020, per ciascun bambino assistito, a una indennità pari a € 115,76 al mese (art 34 comma 3 CCNL); la babysitter non convivente, invece, avrà diritto a una indennità di € 0,70 per ogni ora.

L’indennità per la babysitter è assorbibile da un eventuale superminimo individuale di miglior favore percepito dal lavoratore.