Cas.sa Colf arriva la garanzia "covid-19"

CAS.SA COLF AL FIANCO DEI LAVORATORI DOMESTICI PER COMBATTERE IL CORONAVIRUS

CAS.SA.COLF, la cassa di assistenza sanitaria per i lavoratori del lavoro domestico, in collaborazione con Unisalute, estende le prestazioni a favore di colf, badanti e baby sitter, con garanzie in caso di esposizione al contagio da Covid-19.

Le garanzie sono in vigore dal 21 marzo scorso e hanno efficacia retroattiva dal primo gennaio 2020. Cas.sa Colf erogherà queste prestazioni:

  • indennità di 40 euro per ogni notte di ricovero ospedaliero dovuta al trattamento del virus per un massimo annuo di 50 giorni
  • indennità giornaliera di 40 euro per un massimo annuo di 14 giorni per il periodo di isolamento domiciliare prescritto dal personale sanitario a seguito di positività del virus

Per l’attivazione della garanzia è necessario presentare il referto del tampone che attesi la positività al virus COVID-19.

Sono iscritti alla CAS.SA.COLF tutti i dipendenti e i datori di lavoro domestico in regola con i contributi di assistenza contrattuale, nei confronti dei quali sia applicato il Contratto collettivo nazionale di lavoro. Il dipendente risulta iscritto alla CAS.SA.COLF dal primo giorno del trimestre per il quale inizia il versamento a suo nome dei contributi di assistenza contrattuale.

Per maggiori informazioni:
www.cassacolf.it o scrivi a info@cassacolf.it