FAMIGLIA MOTORE DELL’ECONOMIA

Il lavoro domestico? Una leva di crescita

Convegno 27 giugno 2018Affrontiamo la pausa estiva 2018 con alcuni risultati importanti.
La nuova sede nazionale di Torino già operativa e un buon bilancio del convegno nazionale del 27 giugno. Non è poco. Siamo una associazione che si prepara a superare la boa dei cinquant’anni di vita con obiettivi ambiziosi. Non ci basta la buona gestione dei contratti di lavoro domestico. Desideriamo dare pieno significato e attuazione alla “nuova collaborazione” delle nostre origini.
Significa non accontentarci e cercare obiettivi sempre più sfidanti. La mediocrità, d’altronde, è il guaio peggiore del nostro Paese. Il nostro nuovo quartier generale di Torino è un investimento importante. Mettiamo a disposizione dei soci spazi per i servizi, ma soprattutto per le idee. Proprio com’è accaduto con il forum, in cui abbiamo presentato il Report 2018 dell’Inps sul lavoro domestico e aperto una finestra sul «welfare circolare». È un invito alla corresponsabilità, iniziando dalle piccole cose, sapendo che oggi è centrale ripartire dalla famiglia. Il lavoro domestico può essere una leva di crescita se i nostri decisori pubblici riconosceranno piena cittadinanza alla famiglia: non solo come motore dell’economia, ma come palestra di valori.

© Riproduzione riservata
23 agosto 2018